R.A.P. - Progettazione, Consulenza e Vendita Impianti di Raccolta, Recupero e Trattamento Acqua Piovana


Progettazione e realizzazione Impianti di Raccolta, Recupero e Trattamento Acqua Piovana
Stampa la pagina

Schema impianto di raccolta, recupero e riutilizzo acqua piovana - Tipologia C

Schema impianto recupero acqua piovana
  1. L'acqua meteorica

    che cade durante una precipitazione viene captata dal tetto dell'edificio; la superficie di captazione però potrebbere essere anche una piazza, un parcheggio ecc..

    L'acqua piovana

    captata viene convogliata mediante opportuni sistemi (canali di gronda e pluviali) dentro al filtro.
  2. L'acqua meteorica

    entra nel filtro e la maggior parte viene pulita da detriti e/o foglie e viene convogliata in cisterna; l'altra parte di acqua viene utilizzata per far defluire lo sporco catturato dal filtro, trascinandolo verso la rete di scarico (fognaria o per dispersione).
  3. L'acqua piovana

    entra mediante una tubazione all'interno della cisterna e incontra la vasca di calma che ne rallenta il flusso e attenua la turbolenza.
  4. L'acqua meteorica

    che esce dalla vasca di calma viene accumulata nella cisterna.
  5. Al momento del bisogno

    l'acqua piovana

    viene aspirata attraverso una tubazione che possiede un filtro e un galleggiante in grado di garantire il prelievo nella parte alta della cisterna, in quanto meno sporca.
  6. Il gruppo di pompaggio aspira

    l'acqua meteorica

    quando un'utenza lo richiede; questo avviene mediante il pressostato collegato alla pompa.
  7. La rete idrica pubblica, o una falda freatica, supplisce alla mancanza d'acqua nella cisterna; il gruppo di pompaggio rileva quando la cisterna è vuota e commuta automaticamente il punto di prelievo.
  8. L'acqua piovana

    viene utilizzata per irrigare.
  9. L'acqua meteorica

    viene utilizzata per il lavaggio di auto.
  10. L'acqua piovana

    viene utilizzata per lo sciacquone del wc.
  11. L'acqua meteorica

    viene utilizzata per la lavatrice.
  12. L'acqua piovana

    utilizzata (detta acqua reflua) viene convogliata nell'impianto di "depurazione"; tale impianto sarà costituito da una o più apparecchiature in funzione sia del tipo di refluo da trattare che dalle norme vigenti.
  13. L'acqua reflua

    , dopo aver subito i trattamenti depurativi, viene dispersa nel terreno mediante un sistema di

    drenaggio a dispersione

    , posizionato sotto terra.
  14. Se piove molto e la cisterna si riempie l'acqua esce mediante il sifone di troppo pieno.
  15. L'acqua in eccesso viene convogliata insieme a quella utilizzata per il lavaggio del filtro e vengono incanalate verso la rete di dispersione nel terreno.
  16. Essendo il sistema di scarico direttamente a contatto con il terreno si installa una valvola antireflusso con sistema antiratto incorporato, utile anche per le talpe; inoltre se la cisterna non è molto grande e il riempimento avviene di frequente viene installato un regolatore di portata a monte del sifone di troppo pieno.